DIARIO LAVORO - FISI NAZIONALE

FISI NAZIONALE
FISI NAZIONALE
Vai ai contenuti

OBBLIGO VACCINALE, LA FISI NON CI STA.

FISI NAZIONALE
Pubblicato da in SANITA · 2 Aprile 2021
La FISI , in queste ore, ha deciso di aderire all'iniziativa del dott. prof. Bacco e dell'Associazione "L'Eretico" in cui è presente anche il dott. prof. Giulio Filippo Tarro , con la quale si è diffidato il Governo Italiano dall'imporre l'obbligo di vaccino al  personale sanitario ed affinchè termini lo stato di emergenza  che , oramai da oltre un anno, sta distruggendo la nostra economia e ci sta asservendo a poteri forti sovranazionali. La FISI premette che non è contraria ai vaccini , ma non si può obbligare una intera categoria quando esistono alternative di cura e di protezione individuale e collettive molto più democratiche di quelle "ideate" da un gruppo di saccenti prezzolati. Già si è partiti male:  a essere vaccinati erano e dovevano essere gli anziani e le persone che avevano problematiche di salute tali da ipotizzare l'uso del vaccino per evitare a loro il rischio morte. Ciò non è stato  ed ora il personale sanitario è passato da eroe a "untore" con tanto di minacce di licenziamento, sospensione e quant'altro, la cosa non è più accettabile. Lo scrivente , credendoci fermamente, ha precedentemente sospeso il proprio diritto alla somministrazione del vaccino per favorire le persone anziane e a rischio, ed era proprio di là che si doveva partire ed intervenire mettendo in (probabile) sicurezza chi era più debole....Invece si è voluto partire con il piede sbagliato. Dopo anni in cui la sanità è stata massacrata con tagli lineari non siamo riusciti ad organizzare la giusta assistenza domiciliare che avrebbe garantito certamente un abbassamento dei morti lasciati a casa con l'indicazione di assumere una tachipirina in caso di bisogno, ed ora gli stessi che hanno cagionato danni vogliono fare intendere che non c'è alternativa e bisogna vaccinare tutti , anche contro la propria volontà, per il prossimo decennio a venire. Nel testo della diffida vi sono evidenze scientifiche che narrano una storia diversa da quella narrata in televisione da "Virologi d'assalto" che finora non ne hanno indovinata una.  Chi volesse aderire personalmente (la FISI lo ha fatto in nome e per conto di tutti) può inviare alla FISI una mail di richiesta e sarà inviata la diffida in formato doc per poter apportare le modifiche personali. Chi , invece , volesse partecipare alla discussione sul gruppo facebook "Vaccino obbligatorio per i sanitari, discutiamone." può cliccare su questo link ed iscriversi : link diretto  


                                                                                                                               



FISI -  via Ceffato , 127 ,  84025 Eboli (SA)
+39 0828 210897  |  +39 0828  212558 (fax)
info@fisinazionale.it

Created by fisinazionale

FISI NAZIONALE
Torna ai contenuti