DIARIO SANITA' - fisinazionale

seguici su
foto
FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Vai ai contenuti

CORONAVIRUS ITALIA, DATI FINALI DI PREVISIONE.

fisinazionale
Pubblicato da in NAZIONE · 24 Marzo 2020
Oramai siamo alla parte finale delle previsioni. Con i dati in nostro possesso e sapendo che per 80% delle persone che vengono a contatto, questo virus, è solo  di "passaggio" e non genera grandi disturbi, mentre per il 20% dei casi  da sintomi , di cui il 10% necessità di ricovero e per il 5% (circa) esita in letalità, possiamo fare delle previsioni che dovrebbero essere abbastanza attendibili. Tenendo conto di questi dati , in Regione Campania si stimano  a fine infezione dai 1.080 ai 5.505 infettati e da 54 a 275 deceduti. Il  potenziale diffusivo dell'infezione , tenendo presente che ogni positivo può infettare 10 persone, è pari a  55.000. Bisognerebbe capire, ora, i comportamenti di questi 55.000 che, se rispettano la distanza sociale e le buone pratiche, non dovrebbero dare ulteriori problematiche.
Caso diverso è la Lombardia , si stimano  a fine infezione da 81.540  a  153.515 infettati e da 4.077 a 7.675 deceduti. Il  potenziale diffusivo dell'infezione , tenendo presente che ogni positivo può infettare 10 persone, è pari a  1.535.150 . Ovviamente queste stime , non tengono presente delle condizioni ambientali in cui l'infezione si sviluppa e , a fianco della ipotesi matematica, vi è anche una ipotesi dovuta a condizioni di grave esposizione oncologica per lo smog e per l'inquinamento nel quadrilatero Cremona – Milano – Brescia – Bergamo che distruggerebbe il sistema di protezione degli alveoli polmonari dove il virus albergherebbe in condizioni di assoluta sicurezza. Tanto è che i dati epidemiologici del Veneto, colpita parimenti in maniera grave, sono molto meno gravi negli esiti.Ma questo lo vedremo alla fine della pandemia. Al momento apprezziamo la flessione della curva dell'infezione e pertanto incominciamo a tirare un sospiro di sollievo...




Nessun commento

Torna ai contenuti