DIARIO SANITA' - fisinazionale

seguici su
foto
FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Vai ai contenuti

SANITA' CAMPANA: STENDIAMO UN LENZUOLO PIETOSO....

fisinazionale
Pubblicato in NAZIONE · 24 Maggio 2019
Molte sono state le polemiche innalzate da De Luca ( Presidente della Regione Campania e Commissario sulla sanità campana) per il gesto di Salvini (Ministro dell'Interno) che ha fatto sapere che circa 3000 lenzuola  erano pronte da inviare dal centro di protezione civile di Capua verso il Cardarelli che, a causa di uno sciopero della ditta esternalizzata di lavanderia, aveva interrotto il ciclo ritiro sporco - consegna pulito. Ma come al solito De Luca ci vizia...e non riesce proprio a stare zitto ed esplode! I giornalisti , a suo dire , per l 80% sono farabutti, le lenzuola possono essere utilizzate per i "balconi" ed i lavoratori che scioperano (evidentemente per le condizioni di lavoro)  "camorristi" che il "governo" dovrebbe sanzionare...Sissignori , De Luca è il degno rappresentante di una sinistra che ha perso tutti i contatti con i lavoratori, nella sua Regione - oramai - si esternalizza tutto il possibile e i lavoratori di tali ditte soggiaciono alla "camorra" delle assunzioni clientelari ed hanno uno stipendio medio di 600 euro poichè tutti a lavoro part time e , a suo dire, probabilmente debbono ringraziare e stare zitti e se osano scioperare debbono essere "sanzionati".   La risposta di Salvini , invece, è laconica ma pungente : «Le lenzuola sono pronte, se la Regione cambiasse idea sono qui. De Luca insulta ma non mi offendo: non risolve i problemi, sta per essere sfrattato e capisco il nervosismo». Forse migliore risposta è la foto di copertina di questo articolo  che dovrebbe far riflettere De Luca: migliaia di sostenitori al comizio della Lega a Caltanisetta (profondo sud). Che siano tutti imbecilli, o malati di mente ? o a essere malato di mente e chi si ostina a dire che il migliore è lui e tutti gli altri sono malati di mente? Di una cosa siamo convinti: prima se ne va e meglio è per tutti i pazienti , i dipendenti ed i cittadini della Campania . Chi si ostina , essendo il rappresentante della penultima Regione per qualità della sanità, a dire "mai più ultimi" ha già fallito e non ha più possibilità e nè diritto alla parola e meno che mai alla critica.  



Nessun commento

Torna ai contenuti